Chimica e chimici a Firenze: Dall’ultimo dei Medici al Padre by Mariagrazia Costa,Marco Fontani,Mary Virginia Orna

By Mariagrazia Costa,Marco Fontani,Mary Virginia Orna

A Firenze l’unione tra arte e scienza è motivo di ampia riflessione. Firenze ha anticipato l’età presente: l. a. 'città d’arte' ha sempre avuto una 'mente scientifica'. Nel Medioevo, l. a. chimica e le scienze applicate sono nation le forze trainanti della crescita economica della città. Partendo dalla scoperta e dall’impiego dell’urina come mordente, l’Arte della Lana di Firenze, al suo apogeo, dava lavoro advert un terzo della popolazione della Città. In tempi più recenti l’interesse scientifico è stato mantenuto vivo dai Medici e in seguito dall’Università di Firenze. Tre determine giganteggiano nella chimica fiorentina: 'l’emigrante' Hugo Schiff (1834-1915); Angelo Angeli (1864-1931), forse il più grande chimico organico che l’Italia abbia mai avuto ed ultimo, in ordine cronologico, Ivano Bertini (1940-2012), protagonista di una vera e propria rinascita scientifica a Firenze, nonché fondatore del Centro Europeo di Risonanze Magnetiche.

Marco Fontani è studioso della materia; ha al suo attivo oltre one hundred twenty lavori scientifici. Ha recentemente pubblicato le opere De reditu eorum: Sulle tracce degli elementi scomparsi, The misplaced components: the periodic table’s shadow aspect con M. Costa e M. V. Orna e «Scientific Florence», in technology historical past learn excursions a cura di M. V. Orna.

Mary Virginia Orna è professoressa di chimica al university of recent Rochelle negli Stati Uniti. Autrice di numerosissime pubblicazioni in chimica analitica, biofisica molecolare e chimica-fisica delle superfici, vanta los angeles pubblicazione di diversi libri, nonché numerosi riconoscimenti come il prestigioso ACS George C. Pimentel nationwide Award in Chemical Education.

Mariagrazia Costa ha insegnato presso il Dipartimento di Chimica dell’Università di Firenze. Ha svolto attività scientifica, testimoniata da oltre 250 pubblicazioni e diversi audiovisivi, in spettroscopia, ricerche ambientali, didattica e storia della chimica; dal 1986 è co-fondatrice del Laboratorio di Ricerca Educativa in Didattica Chimica e Scienze Integrate.

Show description

Read more

Il mondo d'acqua (Italian Edition) by Frank Schätzing,Roberta Zuppet

By Frank Schätzing,Roberta Zuppet

«Questa storia inizia thirteen miliardi e 700.000 anni fa, quando lo spazio-tempo e los angeles materia si sono dilatati all'improvviso, già saturi dei principali componenti dei soli, dei pianeti e degli oceani futuri. Ma inizia anche adesso che avete cominciato a leggerla. Inizia sempre da capo e ogni volta è un po' diversa. A ogni nuova scoperta ci domandiamo da dove veniamo, cosa ci aspetta, come dobbiamo agire. Vogliamo comprendere, classificare, dedurre, trovare noi stessi o, almeno, il manuale d'istruzioni in step with il pianeta Terra, qualcosa che ci indichi come trattare questa nostra patria così poco conosciuta, una patria immersa in gran parte nell'oscurità e negli abissi, fino a undici chilometri sotto los angeles superficie dell'acqua.
Questo non è un manuale. È piuttosto un mystery, perché l. a. storia della Terra è un racconto appassionante e costellato di sorprese e colpi di scena. In realtà, questo libro si prefigge un unico obiettivo: divertire e invogliare a divertirsi di più. Vi propongo di viaggiare a ritroso con me, avvicinandovi il più possibile al punto 0, in keeping with poi lasciarvi guidare dal tempo…»

Come un novello capitano Nemo, Frank Schätzing ci accompagna in un viaggio che ci porta ben oltre 20.000 leghe sotto i mari in step with scoprire l. a. relazione che lega gli esseri umani allo straordinario «mondo d’acqua» che occupa i sette decimi del nostro pianeta. Una strana relazione, fatta di odio e amore, di romanticismo e d’ignoranza, di curiosità e di mistero. Come funziona questo enorme «sistema» da cui tutti proveniamo e di cui sappiamo ancora pochissimo? Com’è stato possibile che abbia dato origine alla vita? Perché l’evoluzione ha imboccato l. a. strada che ha portato all’uomo e non quella che ci avrebbe reso simili a un materassino gonfiabile pieno d’acqua? E ancora: da dove viene tutta quest’acqua? Cosa succede quando il mare make a decision di ribellarsi all’uomo? Qual è il futuro del mare e perché è così legato al nostro? Con competenza scientifica, ironia e semplicità, Schätzing risponde a tutte queste domande (e a moltissime altre), ci fa attraversare miliardi di anni, ci stupisce e ci fa capire, ci diverte e ci fa riflettere. Il risultato è un vero, appassionante mystery, anzi il mystery in keeping with eccellenza: quello della nostra (incredibile) storia.

Show description

Read more

Note sulla nascita della meccanica quantistica (Italian by Giampiero Paffuti

By Giampiero Paffuti

Questo testo è una breve introduzione alla cosiddetta “vecchia teoria dei quanti”, cioè all’insieme di idee, ipotesi e modelli che portarono alla nascita della moderna Meccanica Quantistica.

Il testo è stato scritto con un duplice scopo: da una parte, fornire allo studente che inizia a studiare Meccanica Quantistica una breve panoramica delle problematiche e delle idee che hanno portato alla formulazione di questa nuova meccanica; dall’altra, offrire allo studente più esperto l’occasione in keeping with riflettere sui problemi che hanno generato l. a. teoria, alla luce di quanto appreso nei sui studi.

Lo stile della presentazione è poco formale e vorrebbe essere un tentativo di percorrere assieme al lettore un sentiero piuttosto accidentato, sulle orme dei lavori di Planck, Einstein e Bohr.

Show description

Read more

La fisica in casa (Saggi Giunti) (Italian Edition) by Emiliano Ricci

By Emiliano Ricci

In cucina, in bagno, in digicam da letto entrano quotidianamente in gioco le leggi della meccanica e dell’elettromagnetismo, dell’acustica e dell’ottica, della termodinamica e della meccanica quantistica. Un ameno e imprescindibile manuale di istruzioni according to conoscere i segreti della nostra casa-laboratorio.

Show description

Read more

La morte dell'erba (Italian Edition) by John Christopher,Mario Galli

By John Christopher,Mario Galli

Pubblicato in keeping with los angeles prima volta nel 1956, los angeles morte dell’erba è diventato da allora un classicoimperdibile della narrativa, superando di gran lunga i ristretti confini del genere e della fantascienza.
Il libro muove dalla descrizione dell’agiata esistenza londinese di John Custance e famiglia.
Ingegnere, John predilige i convenience della grande città, e tuttavia non disdegna di trascorrere lunghi soggiorni nella valle del Westmorland, dove suo fratello David sovrintende con cura alla sua fattoria. l. a. campagna è, del resto, il luogo d’origine dei Custance, oltre che il mondo in step with eccellenza della «Englishness»: un universo flemmatico, rispettabile,
idilliaco, fatto di «campi fertili, cittadine tranquille e borghesi pasciuti, di cassette delle lettere, birre, partite di cricket, tè del pomeriggio e correttezza».
Un mondo che non batte ciglio dinanzi alle leading allarmanti notizie che giungono dall’Estremo Oriente. Un virus del riso altamente contagioso – chiamato Chung-Li – si sta diffondendo a macchia d’olio nella Cina comunista, distruggendo coltivazioni, causando carestia
e tumulti e mettendo a repentaglio l. a. vita di milioni di persone.
La flemma e los angeles correttezza inglesi si sciolgono, tuttavia, come neve al sole quando, alla quinta mutazione, il Chung-Li si mostra in grado di danneggiare ogni tipo di pianta appartenente alla famiglia delle graminacee, compresi grano, orzo, avena e segale, e dilaga ovunque in Europa, fino advert attraversare l’Atlantico e giungere in America.
A seguito della carestia, in Gran Bretagna il bestiame muore in keeping with l. a. mancanza di foraggio, los angeles popolazione aviaria e l. a. fauna ittica si estinguono, e i campi diventano spogli e aridi. John come to a decision allora di lasciare Londra e di dirigersi nel Westmorland insieme alla famiglia, nella fattoria nei cui campi David ha deciso con avvedutezza di piantare patate, resistenti al virus. L’Inghilterra meridionale, però, è preda di bande e saccheggiatori, e le città e i paesini sono divenuti roccaforti...
Nel 1999, sulla base di una ricerca condotta in Africa, è stato scoperto un fungo devastante, denominato Ug99, che uccide il grano bloccandone il nutrimento. A partire dal 2007 si è diffuso in Yemen e in Pakistan, e secondo l’Osservatorio di Ricerca Agricola degli Stati Uniti, rappresenta oggi «una minaccia globale senza precedenti al frumento e all’orzo». Come sovente accade, los angeles letteratura, quando è intrisa di spirito del pace, anticipa los angeles realtà.

«L’opera con cui l. a. morte dell’erba può essere paragonato non è un romanzo di fantascienza bensì Il Signore delle Mosche di William Golding».
Robert Macfarlane

Il Chung-Li, un virus asiatico
mutante, distrugge ogni vita
vegetale. Il mondo brucia.
Unica possibilità è abbandonare
le città, dove imperano violenza e saccheggi.

«La morte dell’erba devasta los angeles terra che conosciamo… un’opera drammatica ed emozionante».
Daily Mail

«Avvincente! Di tutto il filone apocalittico,
questo è il romanzo più inquietante».
Financial Times

Show description

Read more

Il mio filo rosso: IL «CORRIERE» E ALTRE STORIE DELLA MIA by Giulia Maria Crespi

By Giulia Maria Crespi

Giulia Maria Crespi appartiene a un'importante famiglia lombarda, di cui ha proseguito los angeles tradizione filantropica e di impegno civile. Con naturale voce narrativa, senza autoindulgenza, con sincerità e nessun timore reverenziale racconta qui le molte avventurose storie della sua vita. Centrali nel libro sono le vicende del «Corriere della Sera», di grande importanza according to los angeles storia del nostro Paese. Giulia Maria Crespi, che in modo crescente partecipa alla gestione del giornale, si adopera in una battaglia in line with l'ammodernamento del «Corriere», in consonanza con l. a. parte piú progressista dell'opinione pubblica. Una svolta coraggiosa ma irta di difficoltà, che nel 1974 l. a. costringeranno a lasciare los angeles gestione del giornale. Si occupa sempre piú della Fondazione Crespi Morbio according to Famiglie Numerose e di Italia Nostra. Nel 1975 assieme a Renato Bazzoni fonda il FAI (Fondo Ambiente Italiano) in line with l. a. tutela e valorizzazione del patrimonio artistico e ambientale. Da forty anni lotta strenuamente consistent with difendere l'agricoltura in Italia, in particolare quella organica.

Show description

Read more

Il libro dell'ignoranza sugli animali: Tutto quello che by John Mitchinson,John Lloyd,Alessandra Montrucchio

By John Mitchinson,John Lloyd,Alessandra Montrucchio

Questa esilarante esplorazione delle stranezze del regno animale ci permette di scoprire - con il beneplacito della scienza - che reale e fantastico convivono felicemente in ogni angolo del mondo e in ogni sua creatura. L'onisco delle cantine che beve dal sedere, gli scorpioni fosforescenti al buio, le bisce che fingono crisi di vomito e svenimenti in step with allontanare gli estranei: il regno animale non ha alcun bisogno della nostra immaginazione in keeping with rivelarsi straordinario. Con l'aiuto dei disegni e le vignette dell'illustratore americano Ted Dewan, e con lo stile frizzante e il rigore scientifico che già caratterizzava Il libro dell'ignoranza, John Lloyd e John Mitchinson fondono l'autorevolezza di un manuale di zoologia con il ritmo di un testo letterario, smentendo categoricamente lo stereotipo secondo cui imparare è noioso.

Show description

Read more

Il partito del cemento (Italian Edition) by Ferruccio Sansa,Marco Preve

By Ferruccio Sansa,Marco Preve

Adesso come allora. Come ai tempi de los angeles SPECULAZIONE EDILIZIA di Calvino (1957). Una nuova colata di cemento si abbatte sull’Italia, a partire dalla Liguria. los angeles febbre del mattone non conosce ostacoli perché raccoglie consensi trasversali, e al diavolo il paesaggio.
Chi può, se ne va ai Caraibi.
Castelli, ex fabbriche, conventi, colonie, ex manicomi, ospedali: tutto si può “riqualificare”, parola magica che nasconde ben altro.
Politici locali e nazionali, di destra e di sinistra, imprenditori, alti prelati, banchieri, siedono contemporaneamente in più consigli di amministrazione e si spartiscono cariche pubbliche, concorsi, appalti, finanziamenti.
Allo scopo servono anche associazioni culturali o in difesa dell’ambiente, appuntamenti gastronomici, feste e premi. Controllori e controllati spesso sono los angeles stessa personality, famigliari o amici fidati. “Fare sistema” da queste parti vuol dire costruire una rete sul territorio che non lascia spazi a chi non è della partita. In nome degli affari.
La Liguria sta coprendosi di quasi tre MILIONI DI METRI CUBI DI CEMENTO e se non c’è più posto a terra, si prova sul mare, costruendo nuovi porti in step with decine di migliaia di posti barca. Non
mancano neppure i grattacieli, opera di architetti prestigiosi (Bofill e Fuksas a Savona, Consuegra advert Albenga) che hanno messo da parte qualsiasi scrupolo paesaggistico (ma Renzo Piano si è ritirato da un progetto che inizialmente portava l. a. sua firma).
Parlando di cemento e di piani regolatori, si arriva necessariamente a parlare della mancanza di regole di una classe dirigente in bilico tra l’imbroglio, l. a. trama del sottogoverno e l’interesse personale. Di un’umanità approssimata moralmente e culturalmente.
Addio all’Alassio di Carlo Levi e di Hemingway, addio alla Sanremo di Calvino, addio alle Bocche di Magra della Duras, di Vittorini, Pavese, Einaudi. Addio alla Liguria degli artisti e degli intellettuali. Ma non tutto è perduto, c’è chi si batte e ottiene risultati sorprendenti. Basta cominciare dal basso. Tutti possiamo esercitare il ruolo di CITTADINI, come dimostrano le associazioni libere e le iniziative che sono nate in questi mesi, in questi anni.

Show description

Read more

Progetti di paesaggio per i luoghi rifiutati (Italian by Aa.Vv.,Annalisa Calcagno Maniglio

By Aa.Vv.,Annalisa Calcagno Maniglio

Gli autori di questa ricerca, finanziata dal MIUR nel quadro di un'intensa attenzione rivolta al paesaggio dalla comunità scientifica, hanno voluto affrontare uno dei più centrali e dibattuti temi posto in evidenza dalla Convenzione Europea del Paesaggio: los angeles necessità che l'attenzione paesaggistica non sia riservata, com'è accaduto fino advert oggi, solo alle aree di particolare valore e interesse, ma venga estesa anche ai "paesaggi della vita quotidiana e ai paesaggi degradati". los angeles ricerca si pone quindi l'obiettivo di individuare ed analizzare, quelle situazioni, sempre più diffuse nei contesti urbani, periurbani, industriali e rurali delle varie regioni italiane, che sono l'esito negativo di usi impropri, spreco delle risorse naturali, abnorme produzione di scarti, proliferazione di spazi che denunciano un'assenza di "progettualità paesaggistica" e che si trovano spesso, according to effetto dei processi espansivi della città e della rapida, anonima e spesso conflittuale trasformazione del territorio, a diretto contatto con i luoghi della vita quotidiana delle popolazioni. Con l'espressione"paesaggi del rifiuto" ci si è voluti riferire a quelle numerose situazioni che hanno generato dismissioni, abbandoni, sfruttamenti abnormi delle risorse e degrado della qualità ambientale, disgregazione delle strutture territoriali, processi di marginalizzazione e di rifiuto sociale, perdita di identità dei paesaggi storici,mancato soddisfacimento delle mutate esigenze sociali. Si tratta di fenomeni estesi e diffusi, che coinvolgono sovente spazi strategici, della città e del territorio, dove è possibile avviare processi di rigenerazione ecologica, di promozione di attività according to il pace libero, di miglioramento delle qualità percettive, according to una migliore qualità della vita l. a. ricerca individua e definisce metodologie di analisi e ipotesi progettuali leading edge, che, superando l. a. nozione di "risarcimento" e "restauro" del paesaggio e le operazioni di sola "mitigazione ambientale", propongono progetti di paesaggio, fondati sulla capacità di stabilire nuove relazioni fra elementi di varia natura, materiali e immateriali, piuttosto che fra oggetti definiti in sé, ponendo l'accento sulle risorse da recuperare, sulle dinamiche del mutamento da interpretare e sulle competenze disciplinari da coinvolgere,volgendo l'attenzione ai "processi" anziché ai singoli oggetti, e analizzando i rapporti con il "contesto", legante indispensabile tra le varie azioni di progettazione paesistica.

Il quantity è a cura di Annalisa Calcagno Maniglio.

Show description

Read more

Fisica e filosofia (Italian Edition) by Werner Heisenberg

By Werner Heisenberg

Nel corso del Novecento le scoperte della fisica – dalla meccanica quantistica alla teoria della relatività, dalle ricerche sul cosmo all’energia nucleare – hanno travolto le precedenti nozioni di spazio e pace e rivoluzionato los angeles percezione che l’uomo aveva di sé, investendolo inoltre della responsabilità di una possibile autodistruzione.
Figura geniale e controversa, Werner Heisenberg è stato un protagonista assoluto dell’epopea scientifica del secolo scorso, insieme a Bohr e Fermi, Einstein e Planck. Fisica e filosofia esplora l. a. complessità di quello snodo offrendo risposte chiare a domande che non hanno mai perso l. a. loro centralità. Cosa affermano le teorie della
fisica contemporanea? In che modo investono los angeles concezione che l’uomo ha di sé? Quali sono i limiti etici delle loro applicazioni tecnologiche? E quale sarà l’influenza politica della scienza su scala planetaria?
Affrontando quesiti di portata universale, Heisenberg si dimostra consapevole della necessità di ristabilire los angeles relazione interrotta tra scienza e filosofia, a partire dal Principio di indeterminazione da lui stesso formulato, che pone nuovi problemi epistemologici, ridefinendo in modo radicale il nesso tra l’osservatore e il fenomeno osservato: è il rapporto tra il soggetto e l’oggetto della conoscenza – vero nodo della filosofia di ogni pace – qui esaminato in un dialogo serrato con Platone e Galileo, Cartesio e Kant.
Fisica e filosofia, uno dei classici scientifici del catalogo del Saggiatore, getta un ponte tra le due self-discipline according to tentare di ridurre il baratro tra esperienza e sapere, tra etica e tecnologia; e documenta l’inesausta riflessione sul legame tra ricerca, tecnica e potere, mai come oggi così indispensabile.

Show description

Read more